Close
 
 (228)
   
Prochaines Ventes
   
Ventes Passées
   
Dans le site

Fine Art Selection

121

Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà ...

Valeur estimée: EUR 12.000,00 - 15.000,00

Conversion des devises
Conversion des devises
USD 13.236,00 - 16.545,00
GBP 10.588,00 - 13.234,00
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...
Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà  ...

Figura in marmo di “Putto ebbro” (Bacco?). Scultore barocco prossimo ad Alessandro Algardi, Italia metà XVII secolo
cm 43x44x27.La composizione mostra una figura di fanciullo semisdraiato che, nudo, si sorregge con la mano destra cercando di sollevarsi mentre con la sinistra stringe un tralcio di vite spezzato. La scena, realizzata magistralmente, sembra poter fare riferimento ad un giovane Bacco che, ebbro, scivolando cerca di sorreggersi e la presenza del tralcio di vite spezzato e dei grappoli d’uva indicherebbero la causa della caduta. L’opera interpreta in modo esemplare i canoni del primo barocco romano che ebbe tra i suoi maggiori protagonisti il bolognese Alessandro Algardi (1598-1654). Alcune caratteristiche stilistiche come il forte naturalismo della roccia, dei fiori aperti e del tralcio di vite con foglie e uva associate a un’eccezionale resa del movimento cinetico della scena, che si esalta nel ciuffo di capelli scomposto sulla fronte e nelle dita dei piedi che piegandosi sembrano cercare di frenare lo scivolone, rimandano a una poetica artistica pienamente algardiana e trovano significative analogie in molte opere di questo autore, come ad esempio la scultura in bronzo raffigurante il “Sonno” conservata presso la Galleria Borghese di Roma, “Eros e Anteros” in marmo proveniente da Palazzo Sampieri a Bologna e conservato presso le collezioni del Liechtenstein, o ancora “L’Ercole bambino che uccide il serpente” del Louvre.
Cfr.: - Le sculture del Seicento a Roma di Oreste Ferrari e Serenita Papaldo, ed. Ugo Bozzi, Roma 1999. - Alessandro Algardi, di Jennifer Montagu, ed. Yale University Press, 1985
Départements
Sculpture
Valeur estimée

EUR 12.000,00 - 15.000,00

 
Conversion des devises
USD 13.236,00 - 16.545,00
GBP 10.588,00 - 13.234,00
vendu
EUR 75.000,00

Communauté en ligne

Contactez-nous par Skype