Close
 
Questa asta (500)
   
Prossime Aste
   
Aste Passate
   
Nel sito

La Superba, omaggio a Genova e alle Sue Arti

2

Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo

Stima: EUR 10.000,00 - 14.000,00

Conversione Valute
Conversione Valute
USD 11.856,00 - 16.598,00
GBP 9.068,00 - 12.694,00
Lotto No.
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo

Madonna con Bambino in marmo bianco. Scultore tardo-manierista, Genova, ultimo quarto del XVI secolo
altezza cm 85
Il gruppo marmoreo che mostra la Madonna assisa mentre regge sulle ginocchia il Gesù Bambino, saldamente ritto in piedi quasi nell'atto di svincolarsi dall'abbraccio materno, deriva nella declinazione stilistica ed esecutiva una chiara adesione ai modelli rinascimentali tardo-cinquecenteschi di matrice toscana e romana importanti dai molti ed importanti artisti forestieri che operavano a Genova nel XVI secolo come i toscani Andrea Contucci detto il Sansovino (1467-1529), Baccio Bandinelli (Firenze 1493-1560), Pierino da Vinci (Vinci 1530 - Piva 1553), Giovanni Angelo Montorsoli (1507-1563) o i luganesi Giovanni Giacomo Della Porta (Porlezza 1485 - Genova 1555) e Guglielmo della Porta (Portezza 1485 - Genova 1577), solo per citare i più rappresentativi che svolsero la loro attività artistica tra Firenze, Roma e Genova. In modo evidente (palese) l'anonimo scultore dell'opera qui presentata, nel tempo sottoposta ad interventi di restauro, affonda pienamente i propri modelli compositori e stilistici in questa temperie artistica che caratterizza la scultura genovese cinquecentesca e che vede attivi in ambito locale figure come Giovanni Taddeo e Giuseppe Carlone, Battista e Tommaso Orsolino e Giovanni Giacomo Paracca detto Valsodo ai modi esecutivi del quale (il Valsodo) suggeriamo un confronto con l'opera da noi presentata.
Dipartimenti
Scultura Antica
Stima

EUR 10.000,00 - 14.000,00

 
Conversione Valute
USD 11.856,00 - 16.598,00
GBP 9.068,00 - 12.694,00
venduto
EUR 16.000,00

Online community

Contattaci via Skype