Close
 
Prossime Aste
   
Aste Passate
   
Nel sito

Comprare e vendere all'asta CAMBI 

Comprare


Precede l’asta un’esposizione durante la quale l’acquirente potrà prendere visione dei lotti, constatarne l’autenticità e verificarne le condizioni di conservazione.

Il nostro personale di sala ed i nostri esperti saranno a Vostra disposizione per ogni chiarimento.

Chi fosse impossibilitato alla visione diretta delle opere può richiedere l’invio di foto digitali dei lotti a cui è interessato, accompagnati da una scheda che ne indichi dettagliatamente lo stato di conservazione. Tali informazioni riflettono comunque esclusivamente opinioni e nessun dipendente o collaboratore della Cambi può essere ritenuto responsabile di eventuali errori ed omissioni ivi contenute.Questo servizio è disponibile per i lotti con stima superiore ad € 1.000.

Le descrizioni riportate sul catalogo d’asta indicano l’epoca e la provenienza dei singoli oggetti ed il loro stato di conservazione e rappresentano l’opinione dei nostri esperti.

Le stime riportate sotto la scheda di ogni oggetto rappresentano la valutazione che i nostri esperti assegnano a ciascun lotto.

Il prezzo base d’asta è la cifra di partenza della gara ed è normalmente più basso della stima minima.

La riserva è la cifra minima concordata con il mandante e può essere inferiore, uguale o superiore alla stima riportata nel catalogo.

Le battute in sala progrediscono con rilanci dell’ordine del 10%, variabili comunque a discrezione del battitore.

Il prezzo di aggiudicazione è la cifra alla quale il lotto viene aggiudicato.

A questa il compratore dovrà aggiungere i diritti d’asta del 25% fino ad € 400.000, e del 21% su somme eccedenti tale importo, comprensivo dell’IVA come dalle normative vigenti.

Chi fosse interessato all’acquisto di uno o più lotti potrà partecipare all’asta in sala servendosi di un numero personale (valido per tutte le tornate di quest’asta) che gli verrà fornito dietro compilazione di una scheda di partecipazione con i dati personali e le eventuali referenze bancarie.

Chi fosse impossibilitato a partecipare direttamente alla vendita potrà usufruire del nostro servizio di offerte scritte, compilando la scheda di offerta presente su questo catalogo o che troverà disponibile nei locali della Cambi.

La cifra che si indica è l’offerta massima, ciò significa che il lotto potrà essere aggiudicato all’offerente anche al di sotto di tale somma, ma che di fronte ad un’offerta superiore verrà aggiudicato ad altro concorrente.

Per i lotti per cui si intende offrire almeno la stima minima dell'oggetto è possibile partecipare  all’asta telefonicamente. Sarà uno dei nostri telefonisti a mettersi in contatto con voi, anche in lingua straniera, per farvi partecipare in diretta telefonica all’asta per il lotto che vi interessa; la telefonata potrà essere registrata. Consigliamo comunque di indicare un’offerta massima anche quando si richiede collegamento telefonico, nel caso in cui fosse impossibile contattarvi al momento dell’asta.

Il servizio di offerte scritte e telefoniche è fornito gratuitamente dalla Cambi ai suoi clienti ma non implica alcuna responsabilità per offerte inavvertitamente non eseguite o per eventuali errori relativi all’esecuzione delle stesse. Le offerte saranno ritenute valide soltanto se perverranno almeno 5 ore prima dell’asta.


Modalità di pagamento


Il pagamento dei lotti aggiudicati deve essere effettuato entro dieci giorni dalla vendita tramite:
  • contanti fino a 2.999 euro
  • assegno circolare intestato a Cambi Casa d'Aste Srl
  • bonifico bancario presso:

    UBI Banca Spa - Filiale di Genova, via Ceccardi
    IBAN: IT60U0311101401000000019420
    BIC/SWIFT: BLOPIT22

Ritiro


Il ritiro dei lotti acquistati deve essere effettuato entro le due settimane successive alla vendita. Trascorso tale termine la merce potrà essere trasferita a cura e rischio dell'acquirente presso il magazzino Cambi a Genova.

In questo caso verranno addebitati costi di trasporto e magazzinaggio e la Cambi sarà esonerata da ogni responsabilità nei confronti dell'aggiudicatario in relazione alla custodia, all'eventuale deterioramento o deperimento degli oggetti.

Al momento del ritiro del lotto, l'acquirente dovrà fornire un documento d'identità. Qualora fosse incaricata del ritiro dei lotti già pagati una terza persona, occorre che quest'ultima sia munita di delega scritta rilasciata dall'acquirente e di una fotocopia del documento di identità di questo. 

Il personale della Cambi potrà organizzare l'imballaggio ed il trasporto dei lotti a spese e rischio dell'aggiudicatario e su espressa richiesta di quest'ultimo, il quale dovrà manlevare la Cambi da ogni responsabilità in merito.




Qui di seguito si precisa il significato dei termini utilizzati nelle schede delle opere in catalogo:
  • NOME ARTISTA: 
    a nostro parere probabile opera dell’artista indicato;
  • ATTRIBUITO A ...: 
    è nostra opinione che possa essere opera dell’artista citato, in tutto o in parte;
  • BOTTEGA DI / SCUOLA DI ...: 
    a nostro parere è opera di mano sconosciuta della bottega dell’artista indicato, che può o meno essere stata eseguita sotto la direzione dello stesso o in anni successivi alla sua morte;
  • CERCHIA DI ...: 
    a nostro avviso è un’opera di mano non identificata, non necessariamente allievo dell’artista citato;
  • SEGUACE DI ...: 
    a nostro parere opera di un autore che lavorava nello stile dell’artista;
  • STILE DI / MANIERA DI ...: 
    a nostro avviso è un’opera nello stile dell’artista indicato, ma eseguita in epoca successiva;
  • DA ...: 
    sembrerebbe una copia di un’opera conosciuta dell’artista indicato, ma di datazione imprecisata;
  • “firmato” / “datato”: 
    si tratta, a nostro parere, di un’opera che appare realmente firmata e datata dall’artista che l’ha eseguita;
  • “firma e/o data iscritta”: 
    sembra che questi dati siano stati aggiunti da mano o in epoca diversa da quella dell’artista indicato;
  • “secolo ...”: 
    datazione con valore puramente orientativo, che può prevedere margini di approssimazione;
  • IN STILE ...: 
    a nostro parere opera nello stile citato pur essendo stata eseguita in epoca successiva; 
  • “restauri/difetti”: 
    i beni venduti in asta, in quanto antichi o comunque usati, sono nella quasi totalità dei casi soggetti a restauri e integrazioni e/o sostituzioni. La dicitura verrà riportata solo nei casi in cui gli interventi vengono considerati dagli esperti della casa d’aste molto al di sopra della media e tali da compromettere almeno parzialmente l’autenticità del lotto; 
  • “elementi antichi”: 
    gli oggetti in questione sono stati assemblati successivamente utilizzando elementi o materiali di epoche precedenti.



Online community

Contattaci via Skype