Close
 
Prossime Aste
   
Aste Passate
   
Nel sito

Settembre 2013 - n. 05

Sembrerebbe che il 2013 sia proprio l’anno dei Record.
Il 20 luglio “Il Sole 24 Ore” ci ha incoronato come prima casa d’aste italiana per fatturato, risultato di una serie di aste di grande richiamo e importanti vendite che si sono susseguite nei primi mesi dell’anno. I dipartimenti di Gioielli, Arte Moderna e Contemporanea, Dipinti Antichi, Mobili e Arredi, Design, Argenti e Cornici e Specchiere hanno stabilito le loro aggiudicazioni top in questo semestre. Fuori concorso la Cina con le sue numerose vendite che hanno fatto scalpore in Italia e all’estero e che hanno collocato la Casa d’Aste ai vertici europei, accanto alle già consolidate realtà londinesi o parigine.
Dalla fine del 2012 a tutto il primo semestre del 2013 sono state molte le aste di successo, dalla collezione di un erudito bolognese, che ha visto protagonista Massimo Bartolozzi in qualità di battitore, alla Collezione Bruzzone, con il 90% di lotti venduti e una sala piena all’inverosimile, per finire alle aste specialistiche relative a due collezioni di maioliche e cornici che hanno raddoppiato le stime. Non voglio dimenticare gli ottimi risultati ottenuti dalle aste di Design che, forti di un pubblico quasi esclusivamente internazionale, ci hanno portato ai vertici a livello nazionale.
Vendite a parte, molte sono le novità dell’ultimo anno. Abbiamo infatti modificato il calendario delle nostre aste, riducendo a due appuntamenti annuali l’Antiquariato e dividendo in due semestri tutti gli altri appuntamenti, dall’Arte Antica al Design, allineandoci con le attuali tendenze del mercato che si sta sempre più internazionalizzando.
Abbiamo ampliato lo staff dei nostri consulenti con Tiziano Panconi e Gianni Minozzi, che sono stati chiamati a dirigere rispettivamente i dipartimenti di Dipinti del XIX e XX Secolo e Dipinti Antichi; Massimo Bartolozzi è invece diventato rappresentante per la Toscana.
A settembre abbiamo inaugurato il nuovo ufficio di rappresentanza a Torino – in via Giolitti angolo piazza San Carlo – diretto da Titti Curzio. Qui, punto di riferimento per tutti i nostri clienti torinesi, non si svolgeranno aste ma preview e giornate di expertise alle quali saranno presenti gli esperti di tutti i dipartimenti.
Ma, sarà soprattutto novembre il mese delle grandi novità in quanto inaugureremo la nuova sede milanese di Palazzo Serbelloni, in corso Venezia; il 2 dicembre un’asta di Argenti, Orologi e Gioielli e una selezionata vendita d’Arte Antica avranno luogo nelle splendide sale del piano nobile. Presenti a Milano da oramai più di un anno, questo doppio appuntamento inaugura una serie di aste vere e proprie e lo spostamento nella sede milanese di alcuni dipartimenti.
In questo numero della rivista, inoltre, Raffaella Navone ci illustra le affascinanti lavorazioni del diamante, continuando la serie di saggi sulle pietre ai quali ci ha oramai abituato, mentre Michela Scotti è autrice di un omaggio ad Antonio Dias, i cui quadri sono stati e saranno protagonisti delle nostre aste di Arte Contemporanea. Andrea Pietro Mori, nel saggio sul Design, punta i riflettori su Ignazio Gardella, mentre Giulio Cambi ci offre una breve biografia di Peter Beard le cui fotografie sono state vendute nell’ultima asta di Arte Contemporanea.
Verranno poi illustrati una collezione di disegni genovesi presenti nel prossimo catalogo dell’asta di Dipinti Antichi di ottobre e alcuni lotti i quella di Scultura e Oggetti d’Arte.
Per finire, novità anche sul fronte web con la nuova app Cambi App per iPhone e iPad, che consente di visionare i lotti on-line, scaricare i PDF dei cataloghi e della rivista stessa e partecipare alle aste tramite il nostro servizio Cambi Live, migliorato nelle prestazioni e reso più stabile.
Da ottobre troverete anche un nuovo modo di partecipare alle aste; con Cambi Time proporremo una serie di aste a tempo – con visione e partecipazione esclusivamente on-line – che scadranno dopo due settimane dalla pubblicazione. Per partecipare bisognerà essere iscritti a My Cambi; si verrà avvisati in caso di superamento della propria offerta con una serie di rilanci dilazionati nel tempo ma che si intensificheranno nelle ore precedenti alla chiusura dell’asta.
Antonio Dias
Già da alcuni anni le opere di Antonio Dias (Campina Grande, Paraiba, Brasile, 1944) vengono contese sempre più nelle aste internazionali. Con l’opera Monument to the memory, realizzata nel 1970, Cambi ha segnato il record europeo per questo artista, totalizzando 173.500 euro, nel corso dell’ultima ...
Incredibile, è ancora Record !
Che la Cina riservasse delle sorprese lo si sapeva già dagli anni Novanta, e probabilmente anche prima, ma è stata proprio la generale difficoltà economico-finanziaria europea a dare modo alla cultura e alle potenzialità celate nel lontano oriente di uscire allo scoperto. L’ultima vendita ...
Datemi un tema e un luogo e io vi do un progetto
La tradizionale asta di Arti Decorative del XX secolo dello scorso 18 dicembre si è vista affiancare un sostanzioso catalogo di 220 pagine interamente dedicato al Design, un settore assai apprezzato anche tra i numerosi appassionati internazionali e che ha fornito risultati estremamente positivi e incoraggianti. ...

Online community

Contattaci via Skype