Close
 
Questa asta (500)
   
Prossime Aste
   
Aste Passate
   
Nel sito

La Superba, omaggio a Genova e alle Sue Arti

1

San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito ...

Stima: EUR 30.000,00 - 35.000,00

Conversione Valute
Conversione Valute
USD 35.568,00 - 41.496,00
GBP 27.202,00 - 31.736,00
Lotto No.
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...
San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito  ...

San Giovanni Battista. Marmo bianco. Fra Giovanni Angelo Montorsoli (Firenze 1507 - 1563), attribuito a
altezza cm 103.

L’opera è accompagnata da uno studio critico della dott.ssa Federica Gasparrini che la ascrive al “[...]modus operandi dello scultore Giovanni Angelo Montorsoli” e prosegue “Quello del Precursore è, del resto, un tema spesso presente nel curricolo dell'artista, al quale evidentemente lo legava, più che la sua stessa vocazione religiosa come frate Servo di Maria, il fatto che il Battista fosse patrono ex equo di Firenze e Genova, dove infatti lo scultore è a lungo attivo prima delle allogagioni messinesi. A ricordarcelo, oltre alle Vite raccolte dal patrizio genovese Soprani (1674) e in seguito ampliate dal pittore Ratti (1768), è anche il Vasari, il quale, nella Vita a lui dedicata (1550), riferisce d'un Battista scolpito da Montorsoli, allorchè questi, completata a Napoli la tomba di Jacopo Sannazaro e venuto a Genova, e incaricato da Andrea Doria di trasformare il presbiterio della Chiesa di San Matteo (1543 - 1547)”. Per concludere “[...] Una peperfetta corrispondenza morfologica è stata riscontrata col Battista in Santa Maria dei Servi a Bologna (1558 - 1562), rispetto al quale la statua in oggetto, meno definita nei particolari, soprattutto dei capelli e del vello, si presenta come un prototipo. In entrambi i casi, la muscolatura - più titanica che nel precedente genovese - è ben strutturata; il collo è teso, le sopracciglia aggrottate, lo sguardo assorto, mentre il panneggio, che dalla spalla fluisce lungo il fianco sinistro, s'increspa all'altezza della cintola e il braccio destro si chiude a serrare il petto: tutte le caratteristiche, queste ultime, riferibili alla piena maturità dello scultore, quando, superate le inquietudini dei primi giorni fiorentini, torna a rivolgersi con fiducia al sogno eroico rinascimentale e michelangiolesco.
Dipartimenti
Scultura Antica
Stima

EUR 30.000,00 - 35.000,00

 
Conversione Valute
USD 35.568,00 - 41.496,00
GBP 27.202,00 - 31.736,00

Online community

Contattaci via Skype