Clicky

184

Cioccolatiera in argento sbalzato, fuso, cesellato e inciso, Napoli, 1740, camerale con datario, bollo consolare e marchio dell'argentiere non identificati

€ 4.000,00 / 5.000,00
Stima
Valuta un'opera simile

Cioccolatiera in argento sbalzato, fuso, cesellato e inciso, Napoli, 1740, camerale con datario, bollo consolare e marchio [..]

base circolare e corpo a balaustro solcato da scanalature verticali che diffondono lungo il corpo una morbida luce. Beccuccio molto aggettante e coperchio bombato terminante in una presa tornita e manico in lastra d'argento cesellata e sagomata; sul corpo è inciso uno stemma che richiama quello dell’ordine dei frati francescani. Il manufatto, caratterizzato da un manico in argento assai raro, presenta un coperchio funzionale al suo uso: nella parte centrale vi è un foro coperto da una piastrina mobile che ne consente l'apertura. Da questo foro veniva introdotto un bastoncino di legno per mescolare e tenere fluida la cioccolata
Cfr.: catalogo mostra Le bevande coloniali. Argenti e salotti del Settecento italiano. Tè, caffè e cioccolata, I. Pugi, P. Torriti, Palombi Editori, Roma, 2015). Esemplare confrontabile con una caffettiera attribuita all’argentiere Giuseppe Raimondi o Giuseppe Ricciardi (vedi Argenti napoletani dal XVI al XIX secolo, C. Catello, E. Catello, Edizioni d'arte Gianni, Napoli, 1973, pp. 282-283, tav. XLIII. E catalogo mostra Tre secoli di argenti napoletani, C. Catello, Electa, Napoli, 1988, p. 124)