Clicky

Arte Moderna & Contemporanea e Fotografia - II

142

Studio per il trofeo della Vittoria Navale per il Monumenti ai caduti di Milano, 1929

Antonio Maraini ©  
(Roma, 1886 - Firenze, 1963)

€ 1.200,00 / 1.500,00
Stima
Descrizione

Studio per il trofeo della Vittoria Navale per il Monumenti ai caduti di Milano , 1929

Antonio Maraini ©  
(Roma, 1886 - Firenze, 1963)

Carboncino e matita nera e marrone su carta lucida
Largh. 22 - Alt. 58 Cm
Etichetta della Galleria dell'Oca, Roma al retro
Provenienza
Collezione Fosco Maraini
Galleria dell'Oca Roma
Collezione privata, Roma
Ulteriori informazioni
Quando si parla di Antonio Maraini si pensa al suo ruolo istituzionale, al suo essere stato stretto collaboratore di Achille Starace  e quindi ispiratore della politica culturale della dittatura fascista, diventando anche segretario generale della Biennale di Venezia dal 1928 al 1942, curandone otto, nonche' idealizzatore, insieme a Giuseppe Volpi e Luciano De Feo, della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (1932). 
Al di là delle sue idee politiche e del personaggio pubblico, Antonio Maraini è stato raffinato disegnatore e scultore, prova ne siano, oltre alle partecipazione alla Biennale di Venezia (la prima nel 1912 e la mostra individuale nel 1924), la qualità delle sue opere pubbliche fra cui i pannelli bronzei della scala a doppia elica dei Musei Vaticani e il Monumento ai Caduti per la città di Prato.
Maraini frequenta noti scultori dell'epoca fra cui Giovanni Prini e Angelo Zanelli e studia pittura con Giulio Bargellini, grazie a cui inizia ad amare il secessionismo europeo, fatto questo che lo porterà ad esporre tre opere alla I Mostra del Secessionismo Romano nel 1913.
Al suo stile grecizzante unisce un particolarissimo utilizzo della luce, derivato dai lavori di Prini e dalla sua frequentazione di artisti quali Balla, Boccioni, Cambellotti e Severini; questa tecnica è osservabile nei suoi studi, in cui il carboncino è fondamentale protagonista e qui presentati (già collezione di Fosco Maraini, noto antropologo, fotografo, poeta e scrittore, figlio di Antonio e padre di Dacia) .
In asta non solo i suoi disegni, ma anche i suoi bassorilievi in cui appare evidente il suo stile architettonicamente nostalgico, sesaltando forme geometriche semplici esegite magistralmente. Di particolare importanza quelli qui esposti, omaggio a due delle quattro arti e realizzati per la Galleria Ricci-Oddi di Padova nel 1931.
Bibliografia
Antonio Maraini 1900- 1940, Catalogo mostra, G. Pratesi, L. Laureati (a cura di), Galleria dell'Oca, Roma, 1988, p. 43, n. 31
Esposizioni
Antonio Maraini 1900- 1940, Galleria dell'Oca, Roma, 1988;
Antonio Maraini (1886-1963), pittura, scultura, architettura, letteratura, Roma, Galleria dell'Oca, 1993

Arte Moderna & Contemporanea e Fotografia - II

gio 7 Luglio 2022
Milano
TORNATA UNICA 07/07/2022 Ore 10:00
Nelle schede descrittive non è sempre indicato lo stato di conservazione dei beni, invitiamo a richiedere sempre il condition report prima di effettuare le proprie offerte