Close
 
Prossime Aste
   
Aste Passate
   
Nel sito

Cina, gioielli e design, un anno internazional ...

Ingrandisci immagine
Ingrandisci immagine
Carlo Bugatti (1856–1940) - MOBILE A DUE CORPI
Carlo Bugatti (1856–1940) - MOBILE A DUE CORPI
Il 2012 si è chiuso con il fatturato record di oltre 11.300.000 euro. L’incremento del 25% sull’anno precedente ha proiettato Cambi Casa d’Aste ai vertici nazionali, superando addirittura Christie’s, che ha deciso di ridurre sensibilmente la propria presenza in Italia cancellando uno dei due appuntamenti annuali in calendario; tendenza che sembra proseguirà anche nel 2013. La congiuntura economica nazionale è comunque in forte crisi; di questo ne hanno risentito soprattutto l’antiquariato e l’arte antica, che hanno visto ridurre il proprio fatturato rispetto al 2011, mentre settori come il design, i gioielli e l’arte orientale, forti dell’internazionalità della proposta, hanno aumentato le proprie vendite segnando in alcuni casi numeri veramente sbalorditivi. Oltre il 90% dell’asta di Arte Orientale è stato infatti venduto all’estero, così come nel caso di quella di Design: ben 19 dei 20 top lots sono stati acquistati da compratori stranieri.
+70% per Gioielli e Argenti; +380% per il Novecento, che ha visto nel corso dell’anno raddoppiare il dipartimento; addirittura +580% per l’Arte Orientale, vera e propria protagonista della stagione, che oramai rappresenta il 40% dell’intero fatturato della Casa d’Aste. Buoni i risultati per quanto riguarda i Dipinti del XIX e XX secolo, mentre in lieve flessione l’Arte Moderna e Contemporanea dopo le ottime performance del 2011.

Ottime sono state le aggiudicazioni per quanto riguarda i Gioielli, tra i quali sono state premiate le perle naturali e le pietre preziose. Basti pensare all’insieme composto da orecchini e anello con perle naturali che, a fronte di una stima complessiva di 16.000-23.000 euro, ha realizzato oltre 116.000 euro, oppure all’anello con zaffiro Myanmar che, partendo da una stima di 10.000-12.000 euro, ha realizzato 49.600 euro.
Tra le aggiudicazioni più significative dell’anno vogliamo ricordare: tra gli Argenti, una splendida placca russa raffigurante l’Adorazione dei pastori, con punzoni Città di Mosca del 1851, che, dalla prudente stima di 1.500-1.800 euro, è stata venduta per 19.800 euro; per le Arti Decorative del XX secolo, il Profilo continuo del Duce di Renato Bertelli, venduto per 28.500 euro, e un raro mobile di Carlo Bugatti a oltre 27.000 euro; per l’asta di Dipinti del XIX e XX secolo, un ritratto di Alfredo Guttero venduto per 62.000 euro; infine, per l’Arte Contemporanea, un dipinto di Agostino Bonalumi (Blu) venduto a 26.000 euro.

Online community

Contattaci via Skype