Clicky

The Bucci-Errani collections in Faenza

88

Due ciotole Faenza, XVI secolo

€ 500,00 / 800,00
Estimate
Evaluate a similar item

Due ciotole Faenza, XVI secolo

Maiolica decorata con colori a gran fuoco. Dimensioni: altezza cm 5,2 circa; diametro cm 12,5 circa

Ciotola con due prese
Faenza, bottega di Virgiliotto Calamelli, 1566-1570
Marcata “VR. AF.” in ocra. Conservazione: rotta in 4 pezzi e ricomposta in restauro; due integrazioni di cui una ad una presa e l’altra al bordo superiore

Ciotola a calotta emisferica, su piede ad anello, con due prese laterali trilobate, rivestita di smalto stannifero e decorata in stile compendiario con una figura femminile classica, seduta davanti ad un albero, in un paesaggio e con due cherubini dipinti sulle anse
La straordinaria somiglianza della figura con quella dipinta sul frammento di coppa che appartiene alla collezione del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, marcata “DOPI” di don Pino Bettisi, porta a considerare il nostro pezzo prodotto nel periodo 1566-1570, quando il Bettisi prende in gestione anche la bottega dell’amico infermo. Vedi C.Ravanelli, Guidotti, Faenza. Faïence – Bianchi di Faenza, Ferrara 1996, pp.78 e 202, n. 43


Ciotola
Faenza, ultimo quarto del XVI secolo
Conservazione: alcune sbeccature al bordo superiore; craquelures allo smalto

Decorata con un “amorino” o putto alato, andante verso sinistra, che regge un grappolo d’uva. Rapidissime virgole e tocchi colorati citano la ghirlanda fiorita tradizionale dell’ornato
Questa formula decorativa ebbe grande diffusione nelle botteghe faentine della seconda metà del Cinquecento. La figura disegnata sul nostro oggetto mostra notevole familiarità con quella sfornata nella bottega di Enea Utili di Faenza, riprendendola in forma corsiva. Vedi ad esempio C.Ravanelli, Guidotti, op.cit. Ferrara 1996, pp. 244, n.56 e p. 254, n.61